Lucani mondo, Cicala: “22 maggio ‘Giornata’ per rinsaldare legami”

Secondo il presidente del Consiglio regionale della Basilicata, nonché presidente della commissione dei lucani nel mondo, la giornata del 22 maggio rappresenta un momento per valorizzare l’identità regionale, le radici storiche e culturali lucane, ma anche l’occasione per ritrovarsi ed elaborare idee per progettare con coraggio e positività il domani

 

“Rinsaldare il legame affettivo e culturale con tutti i corregionali che hanno lasciato la Basilicata per raggiungere ogni angolo della Terra alla ricerca di un lavoro, di un’occasione per crescere, di nuove competenze da acquisire”. E’ l’obiettivo – secondo quanto ha spiegato il presidente del Consiglio regionale della Basilicata e presidente della Commissione dei lucani nel mondo, Carmine Cicala – della “Giornata dei Lucani nel Mondo” che ricorre il 22 maggio, e che “quest’anno cade in un momento delicato – ha aggiunto Cicala in una nota dell’ufficio stampa del Consiglio – a causa dell’emergenza Coronavirus, assume un significato particolare per tutti i lucani, quelli che vivono in Basilicata e quelli che vivono fuori dai confini regionali”.

 

Il 22 maggio quindi, secondo Cicala, è “un momento per valorizzare l’identità regionale, le radici storiche e culturali lucane ma anche l’occasione per ritrovarsi ed elaborare idee per progettare con coraggio e positività il domani”. Tra le iniziative organizzate, la visione gratuita del film “Matera Plovdiv, la retta via della cultura 2019”, due videoconferenze con collegamenti da ogni parte del mondo delle Federazioni e delle associazioni, e un video che “racconta e fa conoscere i sodalizi attraverso le foto che gli associati hanno scattato e inviato presso la Commissione dei lucani nel mondo e un video, a cura dell’ufficio Stampa del Consiglio regionale”, che “ripercorre le tappe di ‘Mondo Basilicata’, la rivista di storie e storia dell’emigrazione, edita dal Consiglio”. (ANSA)