Casa+, il progetto di riqualificazione della Città Vecchia del Comune di Taranto

Si parte con un finanziamento pubblico di 20 milioni di euro

La giunta comunale di Taranto ha approvato il Documento di indirizzo alla Progettazione di uno dei più importanti interventi di riqualificazione urbana dell’Isola Madre, si tratta del progetto di social housing “Casa+”, redatto dalla direzione Lavori Pubblici di Taranto con il supporto tecnico di un team multidisciplinare coordinato da Kcity.

 

Il progetto coinvolge un comparto di circa 20000 metri quadrati posto al cuore della città vecchia di Taranto, una delle zone della città più compromesse dal punto di vista strutturale con la maggior parte degli edifici in stato di degrado e accessi interdetti.

 

La riqualificazione non riguarderà solo gli spazi abitativi, ma mirerà a creare servizi, opportunità di lavoro e occasioni di aggregazione: si parla di 150 nuovi appartamenti per 450 nuovi residenti e circa 3000 metri quadrati di superficie di nuovi servizi, tra cui una biblioteca, un ambulatorio, uno spazio coworking, serre, laboratori per attività educative per i bambini.

 

Il progetto utilizza tecnologie sostenibili e innovative dal punto di vista energetico compensando le emissioni inquinanti con la valorizzazione delle risorse naturali raccordandosi con il waterfront. L’idea prevede inoltre il coinvolgimento dell’università, facendo in modo che gli studenti diano vitalità alla città e siano il target privilegiato per l’offerta abitativa legata al progetto.

 

Per ora è prevista una dotazione finanziaria pubblica di 20 milioni di euro, ma una di pari importanza si prevede venga messa a disposizione dagli stakeholders.

 

Felice Russo