Emergenza sanitaria semplificata: arriva l’ok dal Senato per semplificare la produzione dei DPI

Dispositivi di protezione individuale: la senatrice L’Abbate (M5S) apre le porte alla semplificazione di produzione

La senatrice L’Abbate, del M5S, al Senato apre le porte alla semplificazione burocratica per la produzione di dispositivi di protezione medicale. 

Tempi brevi, anzi brevissimi. Questa la priorità della senatrice pentastellata pugliese Patty L’Abbate, sui tempi di produzione dei dispositivi individuali di protezione. L?ordine del giorno proposto è stato accolto come impegno dal Governo a valutare l’opportunità di dargli attuazione in tempi brevi. Soddisfatta la senatrice che dall’inizio del lock-down globale è scesa in prima linea per semplificare e velocizzare l’acquisizione di mascherine prodotte in Italia da produttori che hanno i requisiti richiesti e sono supportati da enti di ricerca italiani per i test di prova e le caratteristiche dei materiali utilizzati. È stata proprio lei, infatti, che, in questi giorni difficili per il Paese, si è particolarmente spesa per creare una filiera Italiana nella produzione di dispositivi di sicurezza individuali e facilitarne il processo di produzione e vendita e su questo ha puntato l’attenzione anche dinanzi ai collegi del Senato.Partito come emendamento, oggi il suo proposito è stato discusso come ordine del giorno. Poi un commento sul decreto Cura Italia: uno sforzo dello Stato a coprire fino a 750 miliardi di euro di prestiti. La pandemia – aggiunge – come il cambiamento climatico è un problema globale, che ha colpito tutta la comunità. E riguarda anche l’ambiente. Puntare ai modelli di sviluppo sostenibile e sostenere un’economia ecologica e circolare.