Ferrovie, Giannini: “Da Fal un milione di euro per la sostituzione del ponte a Bari”

A Bari si aprirà un “importante cantiere” per la “sostituzione del Ponte ferroviario di via
Brigata Bari“. Si tratta di un investimento delle Ferrovie Appulo Lucane “pari a un milione di euro che consentirà di sostituire un ponte che non rispetta più i criteri di sicurezza, tanto che se non verrà sostituito entro la fine del 2020 si può incorrere nella sospensione dei permessi di circolazione
ferroviaria. Oltre a garantire la sicurezza ferroviaria, il nuovo ponte permetterà il passaggio di convogli ferroviari PC 80 trasportanti semirimorchi, che adesso non è possibile”. Lo afferma in una nota l’assessore alle Infrastrutture ed ai Trasporti della Regione Puglia, Giovanni Giannini. Per mettere a punto la strategia relativa all’avvio del cantiere oggi si è tenuto un incontro con Fal e Rfi.

 

“Nelle previsioni dell’azienda – spiega Giannini – si potrà procedere all’assegnazione dei lavori entro la metà di maggio, aprire il cantiere a luglio e ultimare i lavori entro agosto, periodo in cui diminuiscono le corse dei pendolari e non ci sono gli studenti. Poiché durante i lavori i treni fermeranno a Bari Scalo, i collegamenti con Bari Centrale verranno assicurati da corse autobus sostitutive e la necessità di portare a termine l’opera entro fine agosto deriva anche dalla volontà di non aumentare il traffico su gomma in città e creare il minimo disagio ai pendolari”.

 

“Questo importante intervento – conclude – è frutto di una proficua interazione tra i gestori delle reti, uniti dall’interesse di rendere sempre più sicura ed efficiente la circolazione ferroviaria in regione“. (ANSA)