Crisi internazionali, messaggio del ministro Speranza: “la pace è il nostro orizzonte”

Appello all’unità dal titolare lucano del dicastero della Salute

Alla escalation della tensione con Teheran seguita all’uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani ordinata dal presidente statunitense Donald Trump e la risposta dell’Iran che ha sferrato un attacco missilistico in Iraq contro due basi che ospitano le truppe americane e della coalizione, il ministro della Salute Roberto Speranza ha diffuso un videomessaggio.

“L’Italia deve giocare una funzione sulla base della sua funzione storica” dice il ministro riferendosi anche alla vicenda della vicina Libia “noi siamo stati quelli del dialogo, della capacità di tenere insieme mondi e culture politiche e religiose diverse. Dobbiamo farlo anche questa volta, dobbiamo spingere l’Europa a svolgere un ruolo e una funzione di cerniera per unire l’Occidente e il mondo Arabo. Dobbiamo farlo” aggiunge Speranza “provando a superare polemiche e steccati che in un passaggio così delicato non avrebbero senso. Mi auguro” conclude “che il Paese sia unito perché abbiamo bisogno di giocare fino in fondo la funzione che la Storia ci ha sempre consegnato e che la nostra posizione geopolitica ci ha da sempre assegnato. La pace deve tornare ad essere una grande sfida del nostro orizzonte, dobbiamo coltivarla ed è la bandiera che vorrei tutti ricominciassimo ad alzare nel nostro Paese”.