Ex Ilva: Conte e Patuanelli si esprimono sugli obiettivi del governo

Sull’ex Ilva gli obiettivi del governo italiano sono tre. Ad elencarli è il premier Giuseppe Conte parlando con i cronisti che lo attendevano in albergo ad Accra. “Vogliamo che l’attività produttiva si assicurata ma con le nuove tecnologie, bisogna puntare subito ad una svolta ma con tecnologie pulite. Poi vogliamo che ci sia uno sforzo maggiore nel risanamento ambientale e vogliamo assicurare il massimo a livello di occupazione“, spiega il capo del governo.

“La garanzia della produzione fino al 20 dicembre da parte di Arcelor Mittal è una buona notizia? – continua Conte, rispondendo alle domande dei giornalisti – Senz’altro. Nel frattempo c’è un negoziato che speriamo dia i frutti e gli obiettivi prefissi”.

Mentre in un intervento nella trasmissione “Circo Massimo” su Radio Capital, parlando della trattativa con ArcelorMittal, il ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, ha affermato: “La reintroduzione dello scudo penale è l’ultimo dei nostri problemi in questo momento, anche se lo reintroducessimo oggi non avremmo risolto il problema”.