Vertenza Ferrosud, assemblea dei lavoratori alla vigilia del sit in a Potenza

Matera. Sit in in Regione giovedì mattina dei lavoratori Ferrosud e incontro a mezzogiorno col governatore lucano Bardi . I rappresentanti sindacali chiedono il massimo supporto all’ente regionale sulle discussioni avviate al Mise. Una vertenza anomala con i 75 operai ormai esausti, in contratto di solidarietà. Oltre al futuro incerto, si registrano ritardi nei pagamenti . Ci sono di mezzo tribunali, concordati e decreti ingiuntivi da parte di due lavoratori in pensione che avanzano più di 100.000 euro.
Sul versante delle quote societarie la prossima udienza è fissata per il 12 novembre; si spera che venga messa la parola fine al contenzioso.
Oggi dinanzi ai cancelli della sede materana, che negli anni ’90 contava 1000 dipendenti, la Fiom Cgil ha organizzato un’assemblea col responsabile nazionale del Settore Ferroviario, Mariano Carboni. Quest’ultimo ha evidenziato la crescente richiesta in Italia in quest’ambito in forte sviluppo che potrebbe avere importanti ricadute sul sito materano. Prima però, l’intricata vicenda, dovrà risolversi. “C’è poco tempo – denunciano gli operai – termineremo le commesse tra due mesi”.