Corecom Basilicata, la presidente Lamorte traccia il bilancio delle attività

“Lasciamo un Comitato attivo che rappresenta, sempre più, uno strumento di prossimità al cittadino nel delicato rapporto con la pubblica amministrazione”

“L’attività svolta presso il Corecom della Basilicata è stata interessante e piena di spunti di riflessione su tematiche importanti quali la definizione delle controversie tra operatori del settore e utenti; l’esercizio del diritto di rettifica nell’informazione radiotelevisiva locale; la tutela dei minori e delle minoranze linguistiche in riferimento al settore radiotelevisivo locale; la vigilanza sulla pubblicazione di sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa locali e sulla par condicio”.

La presidente del Corecom della Basilicata, Giuditta Lamorte, nel tracciare il bilancio su quanto realizzato negli anni del suo incarico si dichiara soddisfatta dell’esperienza maturata su questioni di interesse quotidiano per cittadini, imprese e istituzioni.

Tra le iniziative dettagliate dalla presidente dell’organismo vi è quella relativa alla campagna di misurazione per la verifica dell’efficacia della ricezione del segnale televisivo digitale terrestre in virtù di un accordo fra il Corecom e l’Ispettorato territoriale per Puglia, Basilicata e Molise del Ministero dello Sviluppo economico e il supporto di Rai Way Basilicata e della sede Rai di Basilicata.

“Lasciamo un Comitato attivo, braccio forte dell’Autorità per le comunicazioni sul territorio e soprattutto” conclude Lamorte “lasciamo un Corecom che costituisce e rappresenta, sempre più in questi anni, uno strumento di prossimità al cittadino nel delicato rapporto con la pubblica amministrazione”.