Matera 2019, UNA: “Un esempio virtuoso di comunicazione”

Matera, esempio di comunicazione nella gestione del grande evento che l’ha vista capitale europea della cultura per il 2019. È stato detto e raccontato nel corso del convegno dal titolo “UNA a Matera. Territorio, comunicazione e cultura per l’eccellenza”, cui hanno preso parte le maggiori agenzie e importanti brand, simbolo del Made in Italy.

Senza una comunicazione efficace, basata sulla cultura, e finalizzata a fare cultura, un grande evento rischia di implodere. Di non portare i frutti auspicati. Non è il caso di Matera 2019 che bene ha saputo individuare i punti di forza e promuoverli. Lo dimostrano i dati sugli arrivi, le presenze, e le persone raggiunte. Il connubio tra antichità e futuro è stata la chiave del successo. Ad evidenziarlo, in primis, il sindaco De Ruggieri che ha parlato di una “città eretica” che è riuscita a cambiare il suo brand da vergogna d’Italia a patrimonio dell’umanità, a capitale della cultura. Riuscendo a diventare destinazione in cui vivere un’esperienza, nuovo obiettivo del turismo, le cui emozioni sono frutto di ottomila anni di storia combinati al digitale e all’innovazione.

Esiste però una “capacità massima di carico turistico”: in questo senso è stata portata l’esperienza di Venezia. Similare a Matera per numero di abitanti e presenze che potenzialmente anche la città dei Sassi potrà ritrovarsi a dover gestire. Da qui dunque le strategie per un turismo competente, di qualità e identitario. Dopo il grande evento, è il tempo della legacy: delle ricadute sul territorio ma soprattutto di quelle che saranno le traiettorie future. Anche in questo, l’auspicio è che si protragga l’elemento della co creazione, alla base della riuscita dell’operazione 2019.

Hanno partecipato tra gli altri Emanuele Nenna, Presidente UNA; Federico Rossi di Sintesi Comunicazione; Rossella Tosto, vice presidente di Datacontact, direttore di TRM Network e Francesco Proia, di Promomedia, e il presidente della Fondazione Matera -Basilicata 2019, Salvatore Adduce.