Basilicata, Coldiretti incontra l’assessore Fanelli

POTENZA, 08 AGO – Per la Coldiretti Basilicata “le criticità” del settore agricolo “sono divenute indifferibili, in momento cruciale del Psr 2014-2020, che volge ormai al termine dei sette anni”: per questo motivo, nel corso di un incontro, l’associazione degli agricoltori ha evidenziato all’assessore regionale, Francesco Fanelli, che “la situazione non può che destare notevole preoccupazione, basti pensare al dato incontrovertibile delle circa 16 mila domande ancora da assegnare, escluse ovviamente quelle del 2019, e delle quali quindi ad oggi non riusciamo a conoscere lontanamente l’esito”.

Nel corso della riunione, il presidente di Coldiretti Basilicata, Antonio Pessolani, ha poi aggiunto che “di quelle assegnate, d’altro lato, restano ad oggi una piccolissima parte liquidate, molte sono con anomalie, alcune delle quali potrebbero essere risolte, laddove ci fosse una vera a propria Task Force operativa, altre sembrano ad oggi difficilmente risolvibili”.

Secondo quanto scritto in una nota diffusa dall’ufficio stampa della Coldiretti lucana, Fanelli ha quindi annunciato
“l’impegno della Regione ad approfondire le questioni e a portarle alla riunione del  prossimo Tavolo Verde”.

Coldiretti Basilicata, “apprezzando l’impegno assunto dall’assessore”, ha poi “ribadito la necessità di trattare con urgenza le questioni così da “dirimere dubbi e preoccupazioni, sia organizzative che degli stessi soci al fine di sbloccare definitivamente le
ingenti risorse finanziarie attese che stanno mettendo a dura prova la resistenza e la pazienza degli agricoltori”. (ANSA)