Ginecologia a Matera, il dg Polimeni: “Nessuna chiusura”

JOSEPH POLIMENI – direttore generale ASM Matera

Matera. Operazione chiarezza del direttore generale Joseph Polimeni dopo la polemica maturata dalla Fials. Il messaggio del dg è forte e chiaro: “Nessuna chiusura di Ginecologia – che è cosa ben diversa da Ostetricia – ma riorganizzazione del reparto, esclusivamente nel periodo estivo, con accorpamenti nella piattaforma chirurgica, senza conseguenze per l’utenza”.
Anzi Polimeni rilancia annunciando investimenti per potenziare le attività dell’ Unità Operativa Complessa di Ostetricia e Ginecologia, sotto la direzione del dottor Giuseppe Trojano.
Nell’occasione il saluto al dottore Riccardo Davanzo, in pensione , ex direttore del Dipartimento di Pediatria e Neo-Natologia sostituito , pro tempore, dal dottor Forte. Formazione, organizzazione e merito i pilastri della sua attività e un invito alla fiducia, per le famiglie, ad avere come riferimento pediatrico la realtà materana. Sarà sostituito, pro tempore, dal dottor Fabio Forte.

Ancora sulla radioterapia: “Siamo al punto della progettazione esecutiva – dice Polimeni – i 4,8 milioni di euro necessari ci sono. L’assessore Leone ha chiesto tempo per valutare il tipo di radioterapia da inserire nella rete complessiva oncologica regionale, provando a capire anche le modalità di gestione”.

Firmato,poi, il protocollo d’intesa con Medici Senza Frontiere – Missione Italia utile a gestire condizioni di fragilità nella provincia di Matera, come il ghetto di Felandina a Metaponto .

Il dg Polimeni, infine, sollecitato dai giornalisti, conferma di aver rinunciato alla proposta giunta da Perugia in qualità di Commissario Asl, per continuare a portare avanti il lavoro a Matera.