Raccolta rifiuti: fallita la Tradeco. Il commento del sindaco di Matera

Matera.Nasce sotto una cattiva stella il nuovo servizio di raccolta rifiuti e igiene urbana per l’area metropolitana di Matera -Sub Ambito 1 che comprende i Comuni Matera (Capofila), Bernalda, Ferrandina, Irsina e Tricarico.  Il tribunale di Bari ha, infatti, dichiarato il fallimento della Tradeco srl di Altamura, società della famiglia Columella che il 14 marzo scorso si era aggiudicata l’appalto. Troppi debiti, un buco di quasi 70 milioni di euro ed un fatturato in continuo calo. Respinta anche la proposta di concordato preventivo in continuità aziendale, considerando fallace il piano presentato dall’azienda. Per i comuni che vedono ancora la Tradeco impegnata a gestire la raccolta dei rifiuti solidi urbani (Adelfia, Caprarica, Cassano, Cisternino, Fasano, Policoro, Scanzano Jonico e Spinazzola), il Tribunale ha concesso l’esercizio provvisorio per evitare l’interruzione di pubblico servizio e dunque la raccolta non si ferma. Ma c’è chi   considera prevedibili, vista l’impossibilità di accedere al credito, le difficoltà nella gestione quotidiana del servizio. Sulla gara d’appalto per l’area metropolitana di Matera le procedure in accelerazione prevederanno, quindi, che in tempi strettissimi si lavori sulla graduatoria con le verifiche di rito .