Parcheggi al San Carlo di Potenza: Fials attacca, azienda ospedaliera rassicura

Disagi per poter accedere ai parcheggi, in particolare per i dipendenti del turno pomeridiano ma anche per l’utenza vista la scarsità di posti auto. E’ quanto sollevato dal segretario provinciale della Fials Giuseppe Costanzo, in merito alla questione degli spazi di sosta presso il San Carlo di Potenza, “definito – ha dichiarato in una nota – dall’allora Direttore Generale, all’atto del progetto,’La stella polare’ del nosocomio”.

Secondo il sindacalista “l’auspicio era esaltante” ma erano già stati sollevati dubbi, dalla “penalizzazione dell’utenza per la mancanza di aree di parcheggi gratuiti” e per “i dipendenti che, da anni, chiedevano alle diverse Direzioni generali, la predisposizione di parcheggi riservati nei pressi degli ingressi vista la complessità della struttura”. Costanzo ha evidenziato una “situazione alquanto critica per i dipendenti del turno pomeridiano, costretti a lunghe attese per poter accedere ai parcheggi, specialmente presso i padiglioni E ed F, oltre ai notevoli disagi per l’utenza vista la scarsità di posti auto.

Non si è fatta attendere la risposta dell’Azienda Ospedaliera, a stretto giro anche in merito all’ulteriore completamento del parcheggio multipiano coperto, realizzato con 670 posti e in parte grazie a fondi pubblici. “L’inaugurazione è prevista per il prossimo 29 novembre” – ha comunicato l’ufficio stampa, quale rassicurazione sul completamento dei lavori e per la fruizione di un’opera attesa da lungo tempo, necessaria a sbrogliare il flusso di mezzi nell’area del polo sanitario più importante della Basilicata.