Bari. La cerimonia conclusiva del premio Di Vagno 2017: migrazioni, mediterraneo e sviluppo

La seconda edizione del Premio Giuseppe Di Vagno, quest’anno dedicato al fenomeno migratorio, che interessa in particolar modo il Mediterraneo, si è concluso con una cerimonia, a cui ha preso parte anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che ha ricordato Giuseppe di Vagno, primo parlamentare italiano vittima del fascismo.

Con circa 30 mila euro di borsa di studio per studiosi e ricercatori, rigorosamente sotto i 35 anni, il Premio Di Vagno è insieme al Premio Matteotti il più importante riconoscimento nazionale nelle materie storico, politico-economiche.