La Regione Puglia in prima linea contro la violenza di genere con un piano triennale

Il nuovo Piano Triennale 2018-2020 per realizzare interventi di prevenzione, protezione e sostegno alle vittime

Sono 1570 le donne che hanno contattato i centri antiviolenza in Puglia, dopo aver subito violenza fisica, sessuale e psicologica. I dati dell’osservatorio regionale violenze (che fanno riferimento al 2016) raccontano di una realtà presente in Puglia.

Le istituzioni rispondono a questa piaga raddoppiando i fondi previsti per il Piano Triennale 2018-2020 rispetto al triennio precedente, utili per realizzare interventi di prevenzione, protezione e sostegno alle vittime. Sono 11 milioni infatti i fondi messi a disposizione per sviluppare il piano che dovrebbe essere approvato già entro marzo 2018.

Dodici le azioni prioritarie da affrontare attraverso un lavoro partecipativo che coinvolge diversi settori quali sanità, welfare e cultura. Il piano prevede due assi principali di intervento: il primo che incide sul graduale cambiamento culturale; il secondo teso a consolidare, potenziare e qualificare il sistema complessivo dei servizi preposti alla protezione, sostegno e accompagnamento delle donne che hanno subito violenza.