Giornata Europea contro la Tratta. A Potenza evento in piazza del Ce.St.Ri.M.

Anche Potenza ha celebrato l’11° Giornata Europea contro la Tratta. In piazza Mario Pagano, l’Associazione Ce.St.Ri.M., guidata da Don Marcello Cozzi, di recente coinvolta nel progetto ministeriale “Persone, non schiave” siglato con protocollo d’intesa in Prefettura, ha incontrato la città con palloncini e volantini portanti il messaggio #liberailtuosogno per far conoscere il grave fenomeno di soprusi e sfruttamento da parte della criminalità, secondo una stima continentale con circa un milione di persone coinvolte.

L’altra faccia della medaglia sono le circa 22 mila giovani donne, uomini e minori che ogni anno entrano nei sistemi di protezione e di assistenza, di cui circa mille in Italia. Il Cestrim, dal 2007 ha accolto e dato sostegno a circa 190 di loro.

E’ il mercato sessuale a destare maggior preoccupazione. Nel solo capoluogo regionale, infatti, da mesi si discute su come intervenire nella zona industriale e in diverse aree periferiche. Il Comune, insieme alle forze dell’ordine, ha usato il pugno di ferro con multe per prostitute e clienti. Una azione che secondo i volontari non è affatto risolutiva.