A Bari un appello per approvazione Ius Soli e Ius Culturae

800 mila sono i bambini e i ragazzi figli di immigrati che, pur frequentando le scuole italiane e pur vivendo in Italia, non sono però riconosciuti a tutti gli effetti, cittadini italiani.

Proprio per questo motivo, insegnanti ed educatori su tutto il territorio nazionale hanno deciso di promuovere una petizione, di lanciare un appello al Parlamento affinchè l’approvazione dello Ius Soli e dello Ius Culturae possa avvenire in tempi brevi.

L’Arci ha deciso di sostenere l’appello degli insegnanti con flash mob in diverse piazze italiane. A Bari, in Piazza Carabellese, un gruppo di studenti, insieme a migranti richiedenti asilo, hanno indossato un passaporto italiano per far sì che tutti possano finalmente sentirsi cittadini italiani, con gli stessi doveri e gli stessi diritti.