La Regione non rilascerà nuove autorizzazioni per impianti di smaltimento rifiuti a Melfi

La Regione Basilicata non rilascerà alcuna nuova autorizzazione per la realizzazione di impianti di smaltimento e/o recupero di rifiuti dell’area industriale di San Nicola di Melfi, fino all’approvazione definitiva dell’aggiornamento del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti. E’ quanto fa sapere il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella.

“Presenteremo un emendamento al Collegato alla Finanziaria regionale, che sarà discussa in Consiglio nei prossimi giorni, che preveda misure di salvaguardia per l’area industriale di San Nicola di Melfi dove sono già presenti attività di smaltimento, trattamento e recupero dei rifiuti, con capacità superiore alle 10 tonnellate al giorno.

Con questo provvedimento che di fatto evita eventuali impatti cumulati sulle componenti ambientali sino alla definizione dei livelli di tutela territoriali abbiamo cercato di venire incontro alle legittime richieste avanzate dai sindaci dell’Area del Vulture Melfese ed Alto Bradano, non ultima quella formulata dal vice sindaco della città di Melfi, Luigi Simonetti, e di rassicurare le popolazioni della zona circa l’impatto sanitario e ambientale sul territorio e sulle aziende già insediate.

E’ evidente che la necessità di tali misure di tutela insorga per l’area industriale del melfese, laddove insiste una fiorente attività di produzione alimentare”.

Il più complesso tema del trattamento e smaltimento dei rifiuti urbani e industriali sarà oggetto di sicuro approfondimento all’interno del nuovo Piano regionale dei rifiuti che sarà aggiornato e approvato a breve.