Rappresentanza e rappresentazione delle donne, convegno Crpo e Corecom Basilicata

Una ricerca scientifica e antropologica per valutare l’immagine della donna nella comunicazione lucana, e un’iniziativa per gli studenti dell’Università della Basilicata che nel 2016 discuteranno tesi di laurea sulla parità e sulla violenza di genere.

Angela Blasi (a sx) e Giuditta Lamorte

Angela Blasi (a sx) e Giuditta Lamorte

E’ quanto contenuto all’interno del progetto esposto a Potenza, nel corso di una conferenza stampa, dalle presidenti del Corecom e della Commissione regionale pari opportunità (Crpo), Giuditta Lamorte e Angela Blasi, alla vigilia della “Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, ogni 25 novembre divenuto momento di riflessione, voluto dalle Nazioni Unite, sull’uccisione di due donne che si opposero a un regime dittatoriale.

Il progetto punta ad analizzare i contenuti dell’informazione locale, e in particolare il ruolo e la figura delle donne, “che in generale, troppo spesso in Italia – ha detto la presidente del Corecom – sono viste come ‘angeli del focolare’ intendendo così una donna dipendente dall’uomo e sottomessa, e non un plusvalore: questa sinergia con la Crpo favorirà anche processi di sensibilizzazione, perché la violenza non è solo femminicidio ma anche tutti quei gesti quotidiani che violano i diritti umani”.

Per Blasi, inoltre “la violenza è una piaga comune in Basilicata come in Italia, per questo motivo stiamo realizzando un Osservatorio e un percorso per abbattere il vasto campo di pregiudizi e stereotipi”. La presidente della Crpo ha fatto inoltre un riferimento al nuovo Statuto, che il Consiglio regionale dovrà approvare: “Avremmo preferito più spazio nella Carta – ha evidenziato Blasi – rispetto a un solo articolo, riconoscendo il valore e il principio della differenza, e per altro avevamo indicato nello stesso articolo, il numero sei, la scelta di garantire, e non solo di promuovere, il diritto alle pari opportunità tra donne e uomini”.

Intervista a Giuditta Lamorte (Corecom Basilicata)