A Bari un incontro promosso dalla Cisl per parlare del programma Garanzia Giovani

garanzia giovani2Bari – Organizzata dalla Cisl di Bari, si è tenuta nella mattinata di giovedì una riunione pubblica con numerosi giovani, i primi a sollecitare un incontro per denunciare la situazione anomala che sta interessando l’attuazione del programma Garanzia Giovani nel barese e in tutta la Regione Puglia. “L’aspetto più eclatante – ha spiegato il segretario generale della Cisl di Bari, Giuseppe Boccuzzi – è dato dalla mancata riscossione del compenso stabilito, per la partecipazione ad una delle misure previste dal Piano Garanzia Giovani, ossia il tirocinio (oltre 4.000 quelli avviati in tutta la Regione). Dallo scorso giugno i ragazzi non ricevono alcuna remunerazione, aumentando così, il disagio dell’impossibilità di sostenere anche i minimi costi per portarsi sui luoghi di lavoro. La CISL di Bari ha così accolto questi giovani nella propria sede per dare spazio alle loro denunce, ed ha confermato il proprio impegno per un’opera di mobilitazione successiva così da avere dalla politica meno proclami privi di effetti pratici e più risposte adeguate.