Bonifica area SIN Tito: partono le procedure di bonifica

Stazione di Tito 28899995Potenza. Con l’approvazione da parte della Giunta regionale della delibera del 10 agosto scorso si dà avvio alle procedure di gara del progetto per la bonifica delle acque di falda del sito di interesse nazionale per l’inquinamento dell’area industriale di Tito, per un importo di 11 milioni di euro. Soddisfazione a nome dell’intera amministrazione è stata espressa dal sindaco di Tito Graziano Scavone che in una nota sottolinea “come la difesa dell’ambiente si realizzi anche attraverso la definizione di procedure complesse in tempi rapidi offrendo così una risposta istituzionale seria all’esigenza di coniugare lo sviluppo di aree produttive dal forte valore strategico per l’intera regione, qual è l’area industriale di Tito, con le necessarie garanzie sanitarie ed ambientali per i cittadini e le imprese”.“Con la stessa determinazione – continua il primo cittadino – abbiamo attivato la Divisione Danni del Ministero e avviato un lavoro sinergico con Regione , Arpab e Prefettura al fine di ridefinire obiettivi e cronoprogrammi per l’approvazione dei quattro progetti di bonifica che riguardano il territorio di Tito per un valore complessivo di 23 milioni di Euro così da evitare, ci auguriamo, il definanziamento a causa della scadenza dei termini fissati al 31 dicembre 2015 per l’assunzione delle obbligazioni giuridicamente vincolanti”. È necessario quindi – conclude Scavone – procedere celermente alla indizione ed aggiudicazione delle gara e contestualmente approvare gli altri progetti in cantiere, in particolare quello per la bonifica dell’area ex liquichimica.