Monitoraggio ambientale, la Regione incontra sindaco Lavello e istituzioni

Flavia Franconi - Assessore Regionale SanitàL’assessore della Basilicata alle Politiche per la persona, Flavia Franconi ha incontrato ieri a Potenza il sindaco di Lavello, Sabino Altobello ed i vertici dell’Azienda sanitaria locale di Potenza (Asp), dell’Arpab e dei Dipartimenti regionali alla Sanità e all’Ambiente, per fare il punto “sulle attività di monitoraggio dei livelli di inquinamento nell’area interessata dalle emissioni del termovalorizzatore Fenice”.

Nel corso della riunione è stato comunicato che “l’Arpab a partire dal mese di febbraio 2015 ha già avviato una serie di indagini, per il controllo della presenza di matrici inquinanti (come ad esempio la diossina) nell’atmosfera, attraverso l’analisi delle emissioni provenienti dai camini del termovalorizzatore Fenice. Per l’importante attività di monitoraggio, che avrà una cadenza trimestrale – è stato evidenziato – l’Arpab si è avvalsa della collaborazione della Eco Research di Bolzano, società pubblica esperta nella ricerca ambientale, il cui carattere scientifico è riconosciuto a livello europeo”.

I primi dati validati delle analisi saranno pubblicati a giorni sul sito istituzionale dell’Arpab. Nel corso dell’incontro sono stati comunque forniti i primi risultati in via ufficiosa, secondo i quali “i valori riscontrati sono ben al di sotto dei limiti imposti dalla legge”.

“Consapevoli dell’allarme provocato dalle notizie di stampa e media circa la presunta presenza di diossina nel latte materno – ha detto l’assessore Franconi – la Regione Basilicata, il sindaco di Lavello ed i rappresentanti delle istituzioni presenti all’incontro di oggi hanno deciso di anticipare il piano epidemiologico regionale previsto dalla legge finanziaria del 2015, iniziando un monitoraggio sul latte materno nei territori dei Comuni di Lavello e Melfi. Le attività di controllo – ha assicurato l’assessore – saranno svolte in collaborazione con importanti organismi nazionali: le ulteriori azioni – ha concluso – saranno oggetto di un prossimo incontro che si terrà la prossima settimana”.