Una proposta di legge regionale contro il gioco d’azzardo patologico

I Consiglieri promotori della pdl: Pietrantuono, Romaniello e Galante

I Consiglieri promotori della pdl: Pietrantuono, Romaniello e Galante

POTENZA – È stato presentato a Potenza, presso la Sala 3 del Consiglio Regionale di Basilicata, il Progetto di Legge “Misure per il Contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico (GAP)”.

Avanzata dai consiglieri, Paolo Galante di Realtà Italia, Giannino Romaniello di SEL, e Francesco Pietrantuono del PSI, la proposta ha la finalità di individuare norme di prevenzione e contrasto alla dipendenza dal gioco d’azzardo, considerata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità quale patologia in aumento e che anche in Basilicata – come accaduto per altre Regioni italiane – si vuole affrontare a livello legislativo.

Tema delicato e che manda sul lastrico tante famiglie, l’azzardo verrebbe monitorato con l’istruzione di un apposito Osservatorio istituzionale presso la Giunta e contrastato attraverso attività di informazione – anche in sinergia con associazioni onlus – e promozione di azioni fiscali per disincentivare l’installazione di slot e affini presso le attività commerciali.

Con inserimento di apposito capitolo di spesa nel bilancio di previsione, per il solo 2014 è stata quantificata una dotazione finanziaria di 75mila euro.

Non comprende i famosi” gratta e vinci” ma nelle intenzioni dei firmatari pone paletti ben precisi per scoraggiare l’apertura e pubblicità di nuovi esercizi. Gli sviluppi saranno a carico del Consiglio, dal quale giungerà l’eventuale provvedimento finale.