Tito. Petizione popolare contro la centrale a biomasse

Stazione di TitoTITO – 1800 firme raccolte in paese per ribadire con forza l’opposizione al progetto per la creazione di un impianto di cogenerazione a biomasse in località Santa Venere a Tito.

I cittadini con la petizione vorrebbero non solo scongiurare l’imminente costruzione della centrale ma anche ottenere che l’amministrazione non conceda  autorizzazioni in futuro per ulteriori impianti. Ciò che i firmatari lamentano in particolare è l’assenza di adeguata e tempestiva informazione alla cittadinanza. L’impianto,  secondo quanti hanno sottoscritto la petizione, “sarà attivo per circa 7500 ore all’anno, 24 ore al giorno per 20 anni, bruciando 480 tonnellate di materiali diversi, la cui origine non sarebbe chiara”.

I cittadini di Tito insomma, che sembrano non dormano sonni tranquilli dati anche i recenti fatti, vorrebbero un’attenta valutazione dell’impatto ambientale e questa volta scendono in campo e chiedono di essere ascoltati per tempo dall’amministrazione, proprio come accaduto ieri pomeriggio. Lunedì si attendono già delle risposte, staremo a vedere quale sarà l’esito della vicenda.