Proposta di legge “sostegno alla maternità”. Perplessa anche assessore Franconi

Flavia Franconi - Assessore Sanità Regione Basilicata

Flavia Franconi – Assessore Sanità Regione Basilicata

POTENZA – “A colpirmi sono state soprattutto l’impostazione complessiva del provvedimento, le tesi a sostegno della proposta stessa che sembrano, in alcuni tratti, quasi demonizzare l’aborto, elevandolo a causa dello spopolamento della terra lucana e prima causa di morte in Europa.
Nel corso della mia carriera professionale ed umana – ha aggiunto l’assessore – mi sono imbattuta spesso in donne che hanno dovuto ricorrere all’aborto. Ho conosciuto i loro racconti e le loro drammatiche scelte, quasi mai frutto di un problema economico, e certamente non risolvibili con l’assegnazione di un voucher mensile, peraltro di così modesta entità.
Il problema semmai più ampio che va affrontato é quello dell’aiuto alle donne ed alle mamme in difficoltà, non solo a quelle che compiono la scelta di non abortire. Su questo nel prossimo futuro ho intenzione di lanciare diverse iniziative che vedranno coinvolta la società civile.
Nel pomeriggio ho poi raggiunto telefonicamente il Presidente Pittella, al quale ho lanciato una mia proposta che possa consentire, proprio per l’assenza di donne in consiglio, di manifestare la sensibilità femminile nelle scelte che riguardano la famiglia. Ritengo che, sentendo gli uffici preposti, si possa immaginare senza troppi problemi, la presenza di una componente del mondo femminile nelle sedute di commissione che dovranno occuparsi di argomenti così complessi e sensibili.
Ed è un segnale forte che il Presidente ha subito accolto positivamente”.