“Cemento nei Sassi”. L’assessore Ina Macaione si scusa: “intervento superficiale”.

Cemento nei SassiMATERA – Continua a far discutere la comunità materana il “caso” degli interventi che nei Rioni Sassi sono stati realizzati in questi giorni per la messa in sicurezza in vista dell’appuntamento con il “Presepe Vivente”. L’assessore ai lavori pubblici, Nicola Trombetta, ci ha assicurato circa il carattere temporaneo di questi interventi.

Ma anche in seguito a queste precisazioni, molti dubbi e perplessità sono emersi sulle modalità di questo intervento, l’ennesimo nei Sassi, nato da un certa frettolosità e superficialità. Il “ponte in ferro” è lì a ricordarcelo.

Tra l’altro il Comune di Matera ha un assessorato dedicato agli antichi Rioni Sassi, la cui delega è assegnata all’architetto Ina Macaione, che si dice “sorpresa” di fronte a questo intervento.

L’assessore Macaione stamattina si scusa dalle pagine del Quotidiano della Basilicata con la comunità e con i residenti nei Sassi. Prende le distanze dal collega Trombetta, assessore ai lavori pubblici e dai “tecnici comunali” che hanno realizzato gli interventi e prova a fornire ai nostri microfoni il suo punto di vista sull’intera faccenda.