Molinari (Opposizione Comune PZ): “Continui disagi ferroviari, serve consiglio ad hoc”

30-11-13_Trenitalia_disagiPOTENZA – Tornano alla ribalta i continui disservizi ferroviari che attanagliano la città di Potenza. A sottolineare le continue peripezie dei numerosi utenti è stavolta il consigliere comunale dell’opposizione Giuseppe Molinari.

“E’ necessario tornare quanto prima ad affrontare la vertenza aperta con Trenitalia che continua a creare disagi per chi arriva o parte dalla città di Potenza e, più in generale, dai comuni lucani – ha affermato Molinari. La stampa riporta sempre più spesso episodi di ritardi inaccettabili che si vanno ad aggiungere alle scelte negative che Trenitalia ha adottato privando la città capoluogo di regione della possibilità di avere diverse opportunità di scelta per organizzare partenze e ritorni.” Oltre ai disagi, l’accento è posto sulla scarsa qualità dell’offerta: “ricordiamo la soppressione dell’Eurostar per e da Roma – afferma ancora il consigliere comunale – di recente, poi, la notizia della sospensione del trasporto su rotaie per  i collegamenti Potenza, Salerno e Napoli.”

Dall’attacco alla presa di posizione. “Trenitalia non può sottrarsi alle sue responsabilità e l’amministrazione comunale di Potenza deve far il possibile per ottenere risposte in merito alla scarsa qualità del servizio di trasporto offerto ai cittadini del capoluogo di regione.” Infine, una proposta concreta. “Il Consiglio comunale di Potenza potrebbe essere promotore di proposte ed iniziative finalizzate a coinvolgere il territorio ed altri comuni del suo hinterland al fine di fare massa critica e sviluppare ipotesi da presentare alla stessa Trenitalia così da svolgere un ruolo attivo e non solo di protesta. Si potrebbe convocare – conclude Molinari – un Consiglio comunale ad hoc per fare il punto sulla situazione trasporti e collegamenti della città di Potenza ed al contempo raccogliere idee e progetti da far condividere alla Regione Basilicata e altre istituzioni e comuni interessati”.

Ricordiamo l’ultima novità: dalle ore 22 di sabato 30 novembre alle 16 di domenica 1 dicembre i collegamenti tra Potenza, Salerno e Napoli saranno garantiti con bus sostitutivi. A renderlo noto l’ufficio stampa delle Ferrovie dello Stato specificando che ”il tratto ferroviario tra le stazioni di Picerno e Tito (Potenza) resterà chiuso per alcune ore per consentire all’Anas di effettuare alcuni lavori di manutenzione ad un proprio viadotto”.

Il tema sembra dunque trovare spunti sia tra la maggioranza – vedi le interpellanze e contatto diretto con Trenitalia del Sindaco Vito Santarsiero – che tra l’opposizione. La condizione dei binari che collegano la Campania al capoluogo lucano sono ormai acrinote, forse ferme alla stazione di Bella-Muro dove spesso i convogli sono costretti a prendere la rincorsa per lanciarsi alla volta di Potenza. Quest’ultima “indignazione” è l’ennesimo stimolo per arrivare, meglio tardi che mai, ad una soluzione.