Legalità, Enel e Prefetture lucane siglano protocollo di partenariato

 

EnelMATERA – Prevenzione dei reati, azione di contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata negli appalti e poi ancora la sicurezza sul lavoro. Le prefetture di Matera e Potenza sottoscrivono due protocolli di partenariato con l’Enel. È avvenuto questa mattina, nella sede del Palazzo del Governo, a Matera. Presenti, fra gli altri, i prefetti dei due capoluoghi lucani, Nunziante e Pizzi, il viceministro dell’Interno, Bubbico, e il procuratore Enel, Domenico Vozza. Col documento, che declina nel territorio quanto previsto nell’accordo quadro, sottoscritto dal Ministero dell’Interno ed Enel, lo scorso anno a Roma, sarà dunque possibile intervenire più rapidamente possibile in caso di sottrazione di materiali destinati alle infrastrutture elettriche, contrastare i furti di conduttori elettrici in rame e gli attentati alla sicurezza degli impianti di produzione e distribuzione di energia elettrica, impedire il ricorso al lavoro nero e garantire la sicurezza dei lavoratori nei cantieri, impedire fenomeni di corruzione e concussione nel rilascio di atti amministrativi strumentali all’esecuzione di appalti. La sottoscrizione del protocollo, ha dichiarato Domenico Vozza, conferma e rafforza ulteriormente l’impegno di Enel a favore del territorio perché consentirà di intensificare la collaborazione e lo scambio di informazioni con le Prefetture e le Forze dell’Ordine, per una sempre più efficace tutela delle infrastrutture e degli investimenti dell’azienda a servizio del territorio lucano.