Festival Mongolfiere, anche i colori giordani nei cieli di Matera

Bandiera-giordaniaMATERA – I colori della Giordania nei cieli di Matera, quando lo sky line della città dei Sassi sarà solcato dalle mongolfiere del primo festival pensato e realizzato ad hoc. Condizioni meteo permettendo, le protagoniste del festival prenderanno il volo alle 7 del mattino e alle 16 e 30, dal Borgo Venusio per dirigersi alla volta di Monescaglioso, passando sui Sassi. Un volo che sarà ancora possibile effettuare domani, domenica 2 giugno, e dopodomani, lunedì 3 giugno. Il tutto su prenotazione, contattando l’agenzia Global Tour. Una iniziativa, quella del festival, che mira a cementare ancora di più i rapporti fra Italia e Giordania, e in partocolare fra le città gemellate di Matera e di Petra. Come è emerso, questa mattina, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento, cui hanno preso parte, la delegazione giordana e Fabrizio Zampagni, promotore del Festival. A legare le due città, la loro straordinaria conformazione olografica, la storia e i loro percorsi, casi unici ed irripetibili di simbiosi con la terra e la roccia. Non è un caso che siano entrambe tutelate dall’Unesco. Così simili e così uniche da poter essere considerate sorelle, ha ribadito, dalla delegazione Giordana, il Presidente della Commissione Parlamentare per il Turismo e il Patrimonio Storico, nonché Deputato della Regione Petra. Il gemellaggio fra le due realtà metterà, tra l’altro in rete anche il patrimonio rupestre della Cappadocia e della civiltà classica della Grecia. Insomma la storia, le tradizioni, la conformazioni e i destini di due città così distanti ma così vicine, continueranno ad intrecciarsi. Sempre di più e in modo più che simbolico, anche con una mongolfiera, ancorata al suolo. E con le bandiere giordane che saranno collocate in Piazza accanto a quelle italiane, per il 2 giugno.