Rilancio dell’edilizia, la posizione dell’Uniat

ediliziaMATERA – Il rilancio dell’edilizia? Si ma pensando alle politiche di sostegno alle ristrutturazioni dei centri storici, all’edilizia residenziale pubblica e alle micro iniziative, che riguardano diverse lottizzazioni già avviate nella città di Matera, come quelle di Quadrifoglio e Giada, in particolare con riferimento all’approvazione della normativa regionale sul piano casa 2 e alla possibilità di incremento volumentrico del 20percento. È quanto ribadisce con un comunicato l’Uniat di Basilicata. La tensione abitativa, fa notare l’associazione degli inquilini, è ai minimi storici e non avrebbe dunque senso immettere sul mercato altre case, quando il numero di compra vendite di abitazioni si è praticamente dimezzato nel giro degli ultimi sei anni. Oggi, ribadisce l’Uniat, il mercato dell’edilizia si attesta su prezzi in linea con quelli garantiti dall’housing sociale. Aggiungere nuove cubature sul territorio significa non conoscere in modo approfondito la situazione del mercato abitativo materano. Se intervento pubblico fosse necessario, conclude l’Uniat, più utile sarebbe rivolgerlo al sistema del credito, per facelitare la concessione dei mutui a tante famiglie che oggi sono obbligate al fitto.