Estate a Matera, Federconsumatori: turisti soddisfatti ma con riserva

MATERA – Sono stati 319 i turisti, in visita a Matera, che dopo essersi rivolti allo sportello di tutela del turista e del viaggiatore, di Federconsumatori, hanno compilato il questionario, loro proposto per valutare il livello e la qualità dell’accoglienza nella città dei Sassi. I risultati sono stati illustrati questa mattina ai giornalisti da Giuseppe Cotugno. La stragrande maggioranza dei turisti che hanno risposto alle domande, il 37percento dei contatti, sono italiani. Ma non sono mancati i turisti dal Belgio, dall’Albania, dalla Francia, dall’Olanda, dalla Spagna e dalla Svizzera. Diversi i quesiti del questionario, cui i turisti hanno potuto rispondere esprimendo un voto crescente da 1 a 5, con un giudizio corrispondente a basso, mediocre, sufficiente, buono, ottimo. Alla loro attenzione, domande in materia di segnaletica stradale e turistica, trasporti, servizi ricettivi, accessibilità ai disabili, pulizia e decoro, periodo di permanenza, trasparenza prezzi, professionalità degli operatori, quantità e qualità delle informazioni turistiche. Nello specifico, il 42 percento di loro, ad esempio, ha giudicato sufficiente la chiarezza della segnaletica stradale e turistica, che Cotugno ha definito selvaggia. I turisti che hanno visitato Matera, nel periodo estivo, hanno comunque giudicato l’offerta buona nel complesso ma non sono mancati suggerimenti per migliorarla sul piano dell’informazione e dei servizi logistici. Il giudizio è buono nel complesso, ha spiegato Cotugno, ma rimane opportuno istituire una consulta cittadina, in modo da garantire questo tipo di servizi, nell’alveo naturale della legge regionale sui punti di informazione e accoglienza turistica.