A Ferragosto nei Sassi ritorna la celebrazione dell’Assunta

Matera. Nel cuore dell’estate, come oramai vuole una tradizione cresciuta e consolidatasi negli ultimi anni, momenti di grande riflessione e di preghiera animeranno i rioni Sassi. Cittadini, fedeli e turisti attendono la celebrazione della solennità di Maria SS dell’Assunta ,in programma dal 12 al 15 agosto, riportata in auge grazie all’impegno e determinazione del parroco Don Cosimo Papapietro e della comunità parrocchiale. Un programma articolato è stato previsto anche quest’anno con l’obiettivo di cogliere al meglio il tema pastorale che ha accompagnato la comunità della chiesa dei Santi Pietro e Paolo al Sasso Caveoso nel corso degli ultimi mesi, e che trova nella solennità dell’Assunta il suo naturale compimento. Quest’anno il tema pastorale “Dai principi alle azioni … attraverso la Relazione. Angeli custodi a servizio gli uni degli altri” confluisce nel triduo di preghiera messo a punto per le giornate centrali d’agosto. Si tratta di un itinerario che raccoglie e valorizza tutto il lavoro di ricerca e di riflessione portato avanti nei mesi precedenti e da cui scaturiranno iniziative di respiro sociale e culturale con cui contribuire significativamente al consolidamento del tessuto sociale e culturale parrocchiale e cittadino. Il programma previsto sviluppa sotto vari aspetti il tema del triduo ovvero «Nella glorificazione di Maria già vediamo i “Cieli nuovi e la nuova Terra”» Il compimento della relazione”.  Dopo il Santo Rosario e la Celebrazione dei Vespri, il 12 e il 13 agosto, a partire dalle 18:30, ampio spazio sarà dedicato a momenti di riflessione, confronto e dibattito dottrinale e teologico-pastorale affidati alla professoressa Marianna Pacucci e a don Enzo Appella nel corso dei quali non mancherà un approfondimento sulla situazione  socio-culturale ed ecclesiale dei nostri tempi. Don Angelo Auletta, il 14 agosto invece, durante la celebrazione eucaristica si soffermerà sulla figura di Maria, ovvero ciò che ha testimoniato in Terra e ciò che è diventata in cielo.  Domenica 15 agosto, a conclusione del triduo, la celebrazione dell’Eucaristia presieduta dall’arcivescovo Mons. Salvatore Ligorio alle ore 19.00 e quindi la processione con l’immagine della beata Vergine Maria Assunta alle ore 20.00 nei Rioni Sassi, con la caratteristica – quest’anno – di essere connotata da un’articolazione su tre tappe – ovvero sulle Malve, Porta Pistola e san Pietro Caveoso. A completare l’intenso programma, lo spettacolo di fuochi  pirotecnici.  Accorato l’invito di Don Cosimo Papapietro a partecipare a queste giornate di preghiera e riflessione promosse con determinazione, fervore ed impegno dalla parrocchia.