I sindacati chiedono un Osservatorio per la mobilità urbana a Matera

La scena dell'incidente

MATERA – Istituire quanto prima un Osservatorio sulla mobilità urbana per monitorare l’efficienza complessiva del servizio di trasporto pubblico urbano a Matera, coinvolgendo l’utenza, le istituzioni e le parti sociali. E’ quanto hanno chiesto all’amministrazione comunale i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil, di concerto con le federazioni di categoria, commentando l’episodio accaduto sabato scorso, nel borgo La Martella, a danno di una bimba di undici anni rimasta coinvolta in uno spiacevole incidente mentre si trovava a bordo di un autobus rientrando a casa dopo essere stata a scuola. Il servizio urbano, da anni in prorogato, dovrebbe essere definito nelle prossime settimane con l’apertura delle buste del bando di gara. “L’incidente, che per fortuna ha causato danni risolvibili”, affermano i sindacati, “riporta al centro dell’attenzione l’obiettivo di migliorare la qualità dei servizi e quindi la sicurezza, investendo risorse e mezzi. L’invito rivolto all’amministrazione comunale è che quindi faccia tesoro degli inconvenienti verificatisi nel corso degli anni, per controllare con il massimo scrupolo ogni elemento del servizio, compreso il personale professionale e sufficiente a garantirne il buon espletamento”.