Carabinieri, presentato il calendario storico del 2011

Matera. Il 13 luglio del 1814 re Vittorio Emanuele I istituì il corpo dei Carabinieri Reali con lo scopo, così come scritto nelle “Regie Patenti”, di contribuire sempre più alla maggiore prosperità dello Stato che non poteva essere disgiunta dalla protezione e difesa dei buoni e dalla punizione dei colpevoli. La cerimonia ufficiale si svolse nell’agosto dello stesso anno. Una scena immortalata nella copertina del calendario storico del 2011 dei Carabinieri presentato questa mattina in contemporanea nazionale. A fare gli onori di casa, nella città dei Sassi,  il colonnello Antonio Russo, neo comandante provinciale e il capitano Paolo Sambataro,  alla guida della Compagnia di Matera. L’arma si accinge, quindi, a festeggiare il bicentenario di vita al servizio della Nazione e il calendario di questa edizione ripercorre  la prima delle quattro tappe del cammino della prestigiosa istituzione, da sempre intrecciato con la storia d’Italia. A Matera il primo comando dell’Arma fu istituito proprio nel 1861, anno della proclamazione del Regno d’Italia. Il calendari del 2011, dunque, attraverso le tavole e i testi corredati, ripercorre gli albori dell’Arma  fino ad arrivare all’Unità d’Italia, di cui, proprio il prossimo anno, saranno festeggiati i 150 anni. Il colonnello Russo ha voluto ribadire  il lavoro silente compiuto dall’Arma in questi anni e che, tra le peculiarità, vanta un rapporto diretto con i cittadini , assicurando una presenza capillare sul territorio attraverso le diverse Stazioni che operano a livello comunale. Un corpo, quello dei Carabinieri, moderno e all’avanguardia che cresce al passo coi tempi, sempre al servizio della comunità.