Stagione turistica a Metaponto: in aumento le presenze ad agosto

METAPONTO – La crisi economica e la congiuntura internazionale, l’eco legata alle mareggiate dei mesi invernali e all’erosione della costa e poi ancora le condizioni climatiche non sempre clementi. Sono stati questi gli elementi che hanno provocato la riduzione delle presenze turistiche in alcune località della costa jonica nei mesi di giugno e luglio, secondo quanto hanno sottolineato alcuni operatori turistici e referenti di attività ricettive di San Basilio e Metaponto. Una inversione di tendenza si è registrata invece nelle prime due settimane di agosto, con il miglioramento sostanziale delle condizioni metereologiche e un incremento delle presenze. Nei primi mesi estivi, hanno sottolineato gli operatori di San Basilio, l’andamento della stagione è risultato più o meno stazionario, facendo registrare addirittura un incremento iniziale, provocato dallo spostamento, in loco, di molti villeggianti, che tradizionalmente trascorrevano le loro vacanze a Metaponto. Poi però il peggioramento delle condizioni del tempo ha in parte compromesso tale tendenza. È a Metaponto invece che si sono registrate le maggiori riduzioni, legate in gran parte, come sottolineavano gli operatori, le scorse settimane, all’immagine non sempre positiva che ne hanno dato i mezzi di informazione, con riferimento in particolare al fenomeno erosivo. Su un aspetto gli operatori dei vari lidi si sono mostrati concordi: la pianificazione e la programmazione giocano un ruolo fondamentale sulla stagione balneare.