Ferrosud: impegno su cig per riorganizzazione

I cancelli dello stabilimento "Ferrosud"

POTENZA – La cassa integrazione straordinaria “per crisi” per i lavoratori dello stabilimento “Ferrosud” di Matera, dal 4 maggio prossimo potrebbe essere trasformata in una cassa integrazione “per riorganizzazione”, secondo un nuovo piano industriale biennale presentato dall’azienda per “mantenere attivo il sito produttivo”. La notizia è emersa al termine di un incontro tra i rappresentanti della “Ferrosud”, di Confindustria Basilicata e dei sindacati. In base a questo impegno, è scritto in una nota di Confindustria, nei prossimi giorni l’azienda e i sindacati dovrebbero essere convocati dall’ufficio lavoro della Regione per firmare il nuovo accordo per la cassa integrazione che i vertici di “Ferrosud”, l’amministratore, Ambrogio Pierro, e il direttore Risorse umane, Sergio Lucherini, hanno definito “molto importante, in attesa che il giudice di pronunci sul concordato preventivo”.