I criteri per le mense scolastiche materane

Un locale-mensa scolastico

Un locale-mensa scolastico

MATERA – Anche per l’anno scolastico 2009-2010, il Comune di Matera ha istituito il servizio di mensa, che sarà attivo dal 1° ottobre al 28 maggio prossimi. Destinatari del servizio sono gli alunni delle scuole dell’infanzia e primarie, per i quali verrà fatta richiesta da parte di almeno uno dei genitori o di chi esercita la patria potestà. Per accedervi, come di consueto, sarà necessario effettuare il pagamento della tariffa di contribuzione, corrispondente alla situazione economica del nucleo familiare del richiedente. La richiesta potrà essere inoltrata attraverso la compilazione di un apposito modulo, in distribuzione nell’Ufficio Scuole del Comune (2° piano stanza n. 43), al quale dovrà essere allegata l’attestazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), con i dati reddituali riferiti all’anno 2008. Per gli alunni portatori di handicap la fascia di contribuzione viene calcolata dopo aver operato l’abbattimento del 50 per cento dell’importo ISEE dichiarato. I buoni pasto saranno distribuiti dall’Ufficio Scuole, previa consegna di bonifico o ricevuta bancaria comprovante l’avvenuto versamento corrispondente all’importo della tariffa determinata dalla situazione economica del nucleo familiare dell’utente. Il versamento, da effettuarsi preferibilmente presso gli sportelli della Banca Popolare del Materano – Tesoriere del Comune sul c/c IBAN IT 27 A 05256 16100 000000909702 “Servizio Mensa Scolastica”, deve essere pari all’importo sufficiente per l’acquisto di un blocchetto da 20 buoni, o multiplo di esso. Per opportunità a favore degli utenti, a decorrere dal decimo giorno antecedente l’effettivo avvio del servizio e per non oltre 30 giorni, sarà consentito acquistare i blocchetti da 20 buoni pasto direttamente nell’Ufficio Scuole del Comune. Nel solo mese di maggio 2010, i buoni pasto potranno essere acquistati direttamente nello stesso ufficio per un numero inferiore a venti. I buoni pasto rimasti inutilizzati potranno essere rimborsati all’Ufficio Economato del Comune. Per gli utenti affetti da comprovate condizioni patologiche e intolleranze alimentari (celiachia, favismo, lattosio ecc..), sarà possibile somministrare diete speciali, secondo modalità da richiedersi all’Ufficio Scuole. Ulteriori informazioni o chiarimenti potranno essere richiesti all’Ufficio Scuole, sito al 2° piano della sede Comunale – Tel. 0835/241234.