Tutto pronto a Matera per la festa degli aquiloni e della transumanza

Le edizioni 2019 della Festa della Transumanza e della Festa degli Aquiloni, per la prima volta insieme, avranno luogo domenica 13 ottobre a Murgia Timone per tutta la giornata, con un programma ricchissimo di appuntamenti.

La Festa degli Aquiloni accoglierà tutti colorando il cielo e intrattenendo i partecipanti con numerosi laboratori di realizzazione di aquiloni, scrittura, lettura, teatro, giochi sportivi, passeggiate al cavallo. Saluteremo quindi il ritorno della mandria di mucche podoliche, che ci accompagneranno in un’allegra passeggiata sulla Murgia. Al ritorno un pranzo contadino (necessaria la prenotazione) e il vivace ed energico concerto della Sossiobanda.

Di seguito tutte le informazioni utili per godersi al meglio queste storiche manifestazioni che vi porteranno dalla terra al cielo.

Come arrivare

Murgia Timone sarà chiusa al traffico e sarà raggiungibile solo con bus Miccolis. Questi collegheranno la città al Parco dalle 09:00 alle 19:00, con partenze da Piazza Matteotti, Villa Longo e Parcheggio del Cimitero a Contrada Pantano (ideale per chi giunge dai limitrofi comuni della Puglia), e ritorno da Jazzo Gattini. Il biglietto va fatto a bordo al costo di 1,50 euro a tratta, e non sono validi i biglietti delle linee urbane acquistate in rivendita o il Passaporto 2019.

 

Come partecipare

Tutte le attività in programma sono liberamente fruibili senza prenotazione alcuna. Solo per il Pranzo Contadino è necessario l’acquisto entro sabato presso i rivenditori selezionati (Conad di via delle arti 22, Cartolibreria Montemurro di via Beccherie 69, Bar delle Arti di via della tecnica 8, Caffè Ballarò di via Olivetti 23, Enoteca Divinamente di Via Mattei 38).

Le attività sono gratuite, tranne il concerto della Sossiobanda (3 euro a persona) e il Pranzo Contadino (13 euro incluso concerto). Per alcuni laboratori sarà richiesta un’offerta libera.

 

Gli appuntamenti in programma

9.30 Raduno a Murgia Timone nel grande spiazzo presso la cisterna di Jazzo Gattini e inizio dei Laboratori per la Festa degli Aquiloni

10:00 – 13:30 Passeggiata gratuita con partenza da Jazzo Gattini, in compagnia dell’allegra mandria di mucche podoliche di Gaetano Scarilli e percorso lungo un’antica carrareccia panoramica. Visita alla chiesa rupestri di Madonna della Croce e affaccio panoramico verso la gravina, sempre accompagnati da quattro guide abilitate che illustreranno le caratteristiche del Parco e l’importanza dell’allevamento per il territorio. L’arrivo è a Masseria Radogna, nei pressi del punto di partenza.

10:00 – 14:00 Servizio Nursery a cura dell’Associazione MOM

9:30 – 13:00 e 15:00 – 17:00 Laboratori per la Festa degli Aquiloni:

Costruzione di aquiloni (a cura di Cea Matera); Piccole passeggiate a cavallo (a cura del maneggio San Nicola); Corsi di Yoga e laboratori con racconti magici (in orari selezionati, a cura di Aps Al Jalil Yoga); Gabriellerie, creazioni originali di magliette, tazze, segnalibri, shopper; Nati per leggere… in famiglia (a cura della sez. Basilicata, solo la mattina); Corso di Calligrafia Persiana (a cura di Abruzzo Avventure); Racconti e fiabe con il Piccolo Teatrino in compagnia delle simpatiche mascotte (a cura di Divertimix); Emporio del riciclo con Paolo Scozzafava e Giulia De Pace ( acura di Parblè Art-Ecò); Gioco di ruolo a tappe (a cura di Giallo Sassi, solo la mattina); Corso fotografico “Identità e Radici” (a cura di Carla Cantore); Capoeira, Giocoleria e Kite Buggy (a cura di Lacaposciuc ASD); Avventure storiche materane e Laboratorio del fumetto (a cura di Edizioni Magister); Laboratorio di Terracotta (a cura di CNGEI); Il mitico motocarro de La Stamperia Liantonio; Giochi di calcetto – shootout il re dei Rigori ( acura di ASD Sportivamente); il Commercio Equo e Solidale di La Bottega giù al Nord e tanto altro.

13:30 – 15:00 Pranzo Contadino presso Masseria Radogna. Da acquistare entro sabato presso i rivenditori. Circondati dalle antiche atmosfere della Murgia, nella natura, un completo pasto di metà giornata con un primo, un secondo con contorno, pane, taralli, frutta, dolcetti e vino, con disponibilità, fino a esaurimento scorte, di pranzo vegetariano o senza glutine da evidenziare al momento dell’acquisto.

15:00 Concerto della Sossio Bandapresso Masseria Radogna con contestuale presentazione del nuovo album “Ceppeccàt” (biglietto da 3 euro, acquistabile senza prenotazione in loco o giò incluso nel biglietto da 13 euro del Pranzo Contadino) con servizio bar di Beverygo

 

Patrocini

La Festa degli Aquiloni e la Festa della Transumanza sono organizzate dal Cea Matera in collaborazione con Scorribande Culturali, con i patrocini di Parco della Murgia, Comune di Matera e Fondazione Matera 2019.

 

La Festa degli Aquiloni

La Festa degli Aquiloni, giunta alla 17ma edizione, è sempre stata estremamente popolare, con la partecipazione di centinaia di persone di tutte le età che colorano il cielo della Murgia con aquiloni di ogni forma. Nasce con lo scopo di attuare una riflessione comune sul tema del divertimento pulito. Obiettivo, non secondario, dell’iniziativa è valorizzare il Parco della Murgia Materana e proporre alla cittadinanza, ed in particolare ai giovani, modalità di fruizione del territorio materano che privilegino l’esperienza diretta e il divertimento in natura. Nel corso della giornata, diverse associazioni cittadine promuoveranno la scoperta del Territorio e la diffusione modelli di divertimento sani, attraverso una serie di laboratori e attività ludico-ricreative. Anche quest’anno, grazie al supporto dell’Associazione MOM, le mamme avranno a disposizione una semplice Nursery Room, dove poter allattare, cambiare il pannolino del loro bambino nella massima riservatezza, assistiti dai volontarie dell’Associazione.

 

La Festa della Transumanza

Si inizia alle 10:00 con il ritrovo dei partecipanti a Jazzo Gattini per intraprendere dalle una piacevole passeggiata gratuita lungo i percorsi migratori delle mucche podoliche con l’ntera allegra mandria dell’allevatore Gaetano Scarilli. Ad accompagnare i partecipanti quattro profondi conoscitori del territorio materano e guide turistiche ed escursionistiche:

Alessandra Antodaro, Alessio Leardi, Nicola Montemurro, Francesco Foschino. Sarà loro il compito di raccogliere e tenere viva la fiaccola dell’eredità dello scomparso Mario Tommaselli, nume tutelare della cultura rupestre, a cui il Parco della Murgia Materana ha intitolato il Centro Visite di Jazzo Gattini, una struttura simbolo della pastorizia che è stata protagonista insieme all’agricoltura dell’attività produttiva di tutto il territorio della Murgia e che oggi nel parco trova nuovi percorsi di vita e valorizzazione. Si consigliano scarpe comode, un cappellino, una bottiglietta d’acqua. La passeggiata avrà termine presso Masseria Radogna alle ore 13:30. Qui sarà servito il Pranzo Contadino (da prenotarsi entro sabato presso i rivenditori). Nello spiazzo di Masseria Radogna, dalle 15:00, Concerto della Sossiobanda, che darà vita ad un pomeriggio murgiana di balli e canti. Per il concerto non è prevista la prenotazione: è sufficiente presentarsi a Masseria Radogna dalle 14:00. Il ticket è di 3 euro a persona. Il significato della manifestazione affonda le radici nella storia della pastorizia che vede la migrazione del bestiame verso i pascoli montani come il momento che sancisce il rinnovo del ciclo della Natura, in analogia con quanto avviene con la mietitura nel mondo agricolo.

 

 

 

 

 

 

Share Button