Puglia, legge regionale Matera 2019: gli obiettivi per Taranto

Accogliere in Puglia i turisti di Matera 2019. E’ il primo obiettivo della legge regionale della Puglia Matera 2019, proposta dai consiglieri Liviano, primo firmatario, e Zinni, Blasi, Abaterusso, Romano, Colonna e Borraccino. Intercettare, dirottare e accogliere, a Taranto in modo particolare, i turisti che verranno il prossimo anno a visitare Matera, capitale europea della cultura, è solo uno dei benefici della legge. Le ricadute, non saranno infatti solo immediate, ma anche a lungo termine, facendo conoscere un territorio solitamente marchiato grande industria e inquinamento. Se n’è parlato all’incontro all’ex ospedale vecchio di Taranto, cui hanno partecipato Salvatore Adduce, presidente della Fondazione Matera Basilicata 2019, Maurizio Triggiani, docente di Storia dell’Arte Medioevale dell’Università di Bari e Sergio Natale Maglio, studioso del territorio.

“Interventi di recupero, restauro e allestimento dei beni mobili e immobili di interesse storico,  artistico e di valore religioso; approfondimenti di studio; organizzazione e diffusione delle conoscenze per la valorizzazione di itinerari e percorsi tematici; didattica dei beni culturali; promozione culturale e turistica”: sono i quattro punti cardine della legge.

Taranto, infine, è anche ipogei. E’ anche Taranto sotterranea. Solo una delle esperienze che i turisti potranno sperimentare. E per chi non potrà raggiungere i famosi ipogei tarantini, persone con disabilità e non solo, l’associazione “Le città che vogliamo”, con parte dei fondi donati da Napoli sotterranea, ha fatto realizzare un dvd interattivo (“Ipogei virtual tour 360”, seguito da Rino Montalbano, docente del Politecnico di Bari) che sarà messo a disposizione delle associazioni culturali.

Share Button