Il “Caffè ristretto” giunge a conclusione della V edizione

La cultura. La cultura della lettura e della letteratura. Dallo scrivere e del saper raccontare se stessi, attraverso un percorso formativo e di recupero. Perchè il “Caffè ristretto”, al quale hanno partecipato sia i detenuti dell’istituto penitenziario minorile “Fornelli” sia i detenuti della casa circondariale di Bari, si è posta come obiettivo quello di offrire un’offerta culturale, per aprire delle finestre sul mondo esterno, fuori dalla mura. Un progetto che in cinque anni è cresciuto e che per questa V edizione ha proposto diverse novità. La messa in scena di “stand up comedy” scritte e interpretate dai detenuti.

Share Button