Nasce la “Rete Sistema Regionale delle Arti e della Cultura”

 

Sei le fondazioni e associazioni che si sono unite con l’obiettivo di destagionalizzare il turismo in Puglia

Destagionalizzare il turismo in Puglia offrendo, oltre al mare, anche attrattive culturali che richiamano 365 giorni all’anno i turisti. Tutto grazie alla condivisione e allo stare insieme. Con questo intento nasce la “Rete Sistema Regionale delle Arti e della Cultura” composta da sei fondazioni e associazioni, unite per la prima volta insieme per progetti artistici comuni. Sono la Fondazione Paolo Grassi onlus, Fondazione Notte della Taranta, Fondazione Carnevale di Putignano, Fondazione Pino Pascali, Fondazione Giuseppe Di Vagno, Associazione Presidi del Libro. Insieme per tre anni porteranno avanti attività di spettacolo dal vivo e attività culturali per rivalutare quella Puglia fatta di cultura e spettacolo capace di essere competitiva a livello non solo nazionale ma anche internazionale. Ottimi i risultati che si stanno registrando in questi ultimi anni e in particolare nell’ultimo periodo. I dati dimostrano come la regione Puglia è terza in termini di attrattive turistica (dopo Toscana e Lazio) e nel solo weekend di Pasqua, si è registrato un incremento del +7% di turisti in Puglia giunti per visitare luoghi di cultura, scavi, castelli, palazzi. Se tutte le bellezze architettoniche e storiche vengono incorniciate,poi, da contesti e attrattive culturali, la puglia può vantare una qualità d’offerta maggiore. Le sei fondazioni saranno guidate da Teatro pubblico Pugliese, PugliaPromozione e Apulia Film Commission che faranno da ombrello alle realtà del territorio Pugliese che negli anni hanno saputo raccontare una Puglia diversa, alternativa ma carica di storia e tradizione. Quella Puglia nascosta oggi più conosciuta perchè unisce le bellezze naturali alla qualità culturale. Per incetivare questo tipo di attrattive e quindi di turismo, il dipartimento Turismo, Economia della Cultura e valorizzazione del territorio della Regione Puglia ha apporvato i progetti triennali relativi alle attività di spettacolo e cultura promossi dalle sei fondazioni per un cartellone unico e coimpetitivo

Share Button