Bari, nasce la fondazione intitolata a Guglielmo Minervini: “Riscoprire l’idea della politica generativa”

Violante, Parisi e Barca all’iniziativa in ricordo del padre di Bollenti Spiriti a cinque mesi dalla sua scomparsa

Un’idea diversa di sinistra, ma anche e soprattutto di politica. Guglielmo Minervini, da sindaco di Molfetta prima e da assessore regionale nelle due giunte Vendola poi, ha cercato di portare l’idea della partecipazione di tutti, soprattutto dei giovani, alla vita pubblica, fino all’ultimo giorno. Minervini è scomparso il 2 agosto dell’anno scorso dopo una lunga battaglia contro un male incurabile, e nel giorno in cui avrebbe compiuto 56 anni la famiglia, gli amici, i compagni di strada, in tanti lo hanno ricordato nel foyer del Teatro Petruzzelli nel modo in cui probabilmente lui avrebbe preferito: con una fondazione a lui intitolata che si occuperà di portare avanti i suoi ideali, che tanto avevano in comune con quelli di don Tonino Bello.
Una strada di partecipazione e condivisione a sinistra che forse, oggi, si è un po’ persa, come hanno sottolineato il presidente emerito della Camera Luciano Violante e gli ex ministri Arturo Parisi e Fabrizio Barca.

Share Button