Matera. Prorogata la mostra di Angela Tripi, “la tradizione del presepe siciliano”

Angela Tripi

Angela Tripi

MATERA – In seguito al grande successo di pubblico, l’evento sarà prorogato fino al 12 gennaio. La mostra “Angela Tripi. La tradizione del presepe siciliano”, presentata presso lo spazio OPERA in Piazza Duomo, 14 a Matera, e curata da Andrea Sansone ed Enrico Filippucci e promossa dalla CNA di Matera, presenta l’allestimento di una serie di presepi di una delle più importanti artiste/artigiane della grande tradizione siciliana.

L’installazione, che comprende oltre 20 soggetti di grandi dimensioni (circa 30 cm), è stato presentata in un spazio dedicato abitualmente all’arte contemporanea, per rimarcare la sottile linea che separa l’artigianato di eccelso livello e l’arte nella sua forma considerata più alta.

Angela Tripi nasce a Palermo da una famiglia di artigiani rilegatori. Dopo gli studi decide di dedicarsi all’apprendimento delle tecniche della ceramica e successivamente alla scultura. A metà degli anni settanta apre una piccola bottega dove comincerà a produrre e ad esporre le sue figure da presepe in terracotta e stoffa ispirate alle statue dello scultore siciliano Giovanni Matera (XVII sec).

Lo stile molto personale dell’artista è il frutto di una fusione tra le pratiche di un artigianato saldamente legato alla tradizione e uno sguardo attento ai costumi del mondo arabo; una rielaborazione di più elementi da cui nascono figure ricche di dettagli e sfumature che evocano atmosfere e memorie perse nel tempo. Le sue opere, i suoi presepi, viaggiano in tutto il mondo come messaggeri di arte e di tradizioni. L’artista vive e lavora a Palermo.