Bari. Innovazione al servizio della logistica portuale con il software “Ismael”

Non solo le città, ma anche i porti diventano più smart, grazie ad un nuovo software, Ismael, presentato a Bari e capace di predire l’impatto ambientale delle attività logistiche.

Il progetto industriale, che ha un costo complessivo di 1 milione e 351 mila euro, in parte finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del Fondo di Sviluppo e Coesione, ha dato vita a sofisticati modelli muniti di sensori distribuiti sul territorio che avranno il compito di raccogliere dati relativi alle condizioni meteorologiche, alle concentrazioni di sostanze inquinanti, al transito di veicoli nell’area portuale. Una piattaforma software, quindi, funzionante sulla base di paradigmi innovativi che avrà il compito di predire il verificarsi di fenomeni con un forte impatto ambientale.

Share Button