Scuola. A Matera il meeting conclusivo del progetto Comenius promosso dall’IIS Pentasuglia

ComeniusMATERA – Un’attività didattica al di fuori della routine, un’ occasione di confronto con realtà scolastiche oltre confine, un’eccellente opportunità di valorizzare le reciproche diversità, di esplorare altre culture e in ultimo ma non ultimo l’occasione di migliorare la lingua inglese, tutto anche con l’ausilio delle nuove tecnologie.

Meeting finale, questa mattina, a Palazzo Lanfranchi, del Progetto biennale Comenius “Cooperative Learning Using New Media”, appartenente al più ampio Programma europeo europeo LLP – Lifelong Learning che ha visto capofila e promotore l’Istituto di Istruzione Superiore “Pentasuglia” di Matera.

In questi giorni la scuola con il coinvolgimento diretto delle famiglie ha ospitato più di settanta tra studenti e docenti provenienti da Austria, Bulgaria, Grecia, Lituania, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Spagna, Svezia, Turchia ed Ungheria. Nucleo portante del progetto, finanziato dalla U.E. con circa 240.000 euro complessivi per i dodici paesi partecipanti, è stato la realizzazione di una WEB Radio e di una WEB TV.

Entrambe, dotate di una redazione multinazionale di ragazzi, sono facilmente raggiungibili dalla home page del sito www.itismt.it. Entusiasmo e voglia di conoscere usi, costumi e tradizioni ha contraddistinto l’attività dei ragazzi.

Reportage, programmi di intrattenimento e musicali, realizzati dagli stessi studenti con la supervisione dei docenti, Antonio Soranno e Maristella Saponaro e del dirigente scolastico Antonio Epifania, hanno permesso sperimentazioni tecnico – artistiche, collaborazioni tra coetanei dei paesi coinvolti e l’uso consapevole ed attivo dei media.

È attraverso la conoscenza degli altri e l’esperienza delle differenze che si costruisce il futuro, ma soprattutto una coscienza europea e l’istituto “Pentasuglia” dimostra da anni di essere un’eccellenza nel campo della formazione.

 

 

 

 

Share Button