Linux Day: il software libero e le imprese

MATERA – Torna il linux day, in tutte le regioni italiane, in oltre 100 sedi, che coprono fino all’ottanta percento delle province. Nelle immagini che vedete la manifestazione nella città dei Sassi, dove il Linux Day è arrivato alla sua sesta edizione. All’appuntamento si è giunti, quest’anno e su scala nazionale, con un bagaglio di numeri che lo rendono uno dei più importanti al mondo, nel suo genere. Il sistema operativo Linux, bandiera del software libero, non è solo tecnologia ma anche una vera e propria filosofia di vita, con una notevole espansione che si è avuta soprattutto, negli ultimi anni, negli ambienti di lavoro. Oggi Linux è ovunque, fanno sapere dall’Italian Linux Society, la sua adozione è ormai capillare e sono numerosi gli ambiti in cui risulta la scelta dominante: i più popolari servizi internet, da Facebook a Google, sono infatti interamente costruiti su di esso. Paradossalmente però proprio quello domestico rimane il settore in cui è meno diffuso, con una percentuale stimabile intorno al 2percento. L’intera manifestazione, nelle numerose sedi in tutta Italia, ha volutamente un approccio operativo, mettendo la piccola e media impresa al centro di tutto. Obiettivo degli incontri: mostrare alle imprese le tecnologie e gli strumenti che permettono di abbattere sensibilmente i costi per le licenze, ma allo stesso tempo di garantire qualità ed efficienza.

 

Share Button