La Master Group Matera si impone 3-0 sullo Scafati.

Gianni D'Onghia, tecnico della Master Group Matera.

Matera – Nessun problema per la Master Group Matera, che davanti al pubblico amico del Palasassi, liquida con un secco 3-0 le campane dello Scafati, e chiude così la stagione regolare toccando quota 50 punti. Primo set in cui l’equilibrio resiste soltanto nelle battute iniziali, poi sale in cattedra la squadra biancazzurra, che al secondo time out tecnico è avanti per 16-11. Scafati non riesce a fronteggiare gli attacchi della Master Group, con il primo set chiuso sul 25-14; ultimo punto realizzato da Marulli che schiaccia a terra un pallone abbastanza facile, viziato dalla ricezione errata, la terza consecutiva, del libero campano Fadda. Nel secondo parziale le ospiti partono bene portandosi sullo 0-4, break interrotto da Marulli, con la Master Group comunque in leggera difficoltà e con qualche distrazione di troppo. Scafati riesce a conservare per buona parte del periodo un vantaggio che oscilla dai quattro ai due punti, finchè le biancazzurre decidono di ricucire il gap e passare avanti. Al secondo time out tecnico si è infatti sul 16-15 per le ragazze di D’Onghia, ma Scafati non molla e trascina il punteggio sul 24-23 Master Group. A realizzare il venticinquesimo punto ci pensa la scafatese Sollo che schiaccia sulla rete e mette quindi fine al set. Si va al terzo parziale, con le ospiti ormai demotivate, e le materane decise a chiudere quanto prima la pratica. Al primo time out tecnico le squadre sono distanti di un punto, mentre al secondo le biancazzurre si ritrovano sul 16-11, vantaggio che aumenta, poi Biamonte per il 25-15. Partita chiusa sul 3-0, e tre punti in classifica per la squadra di D’Onghia, ora costretta a guardare nelle prossime due giornate. Attualmente il secondo posto appartiene alle materane, ferme a quota 50 punti, +5 sul Mercato San Severino, squadra che però non riposerà e giocherà le ultime due giornate contro Valenzano in trasferta e in casa contro Messina.