Calcio. Potenza, pareggio amaro contro la Sicula Leonzio

Decimo risultato utile di fila per il Potenza che allo stadio Viviani impatta per 2-2 contro la Sicula Leonzio nel recupero della 28esima giornata di Serie C girone C. Un Match in salita, poi ripreso dai rossoblu e terminato con l’amaro in bocca quando ormai si pregustava la vittoria.

Freddo pungente e appena 1.500 spettatori, da segnalare l’iniziativa rivolta al sociale con ragazzi affetti da sindrome di down che hanno accompagnato i giocatori all’ingresso. Potenza pericoloso al 10′ sugli sviluppi di un calcio di punizione e poco dopo sempre grazie a Dettori con cross da sinistra e testata di Piccinni sul secondo palo che termina fuori. I siciliani prendono metri ma è Genchi al 20′ a scheggiare l’incrocio dei pali. Sicula Leonzio che rompe gli indugi e al 25′ trova il vantaggio da calcio d’angolo: Laezza si sgancia da Piccinni, svetta nel mucchio e supera Breza. L’ultima occasione prima del riposo è al 40′, il Potenza si affida alle qualità balistiche di Emerson, che su punizione dalla lunga distanza manda di poco al lato.

Al rientro, Dettori trova un cross insidioso smanacciato dal portiere Pane. L’estremo ospite si salva incredibilmente su Genchi al 62′, ma non può nulla con il rigore trasformato da França al 64′: fallo netto su Coccia, il bomber brasiliano si presenta dal dischetto e di sinistro trafigge Pane. Lo stesso França si fa ribattere sul filo del fuorigioco al 70′ e dopo la girandola dei cambi un fallo di mano del capitano siculo Aquilanti, quasi dal limite, consegna il calcio di punizione del 2-1. E’ l’80’, Emerson indovina la parabola discendente che si deposita in rete. La vittoria sembra cosa fatta ma nel secondo minuti di recupero la difesa rossoblu si fa sorprendere: ribattuta in area dove Russo ha il tempo di calciare alle spalle di Breza. Il Potenza dovrà ricaricare le batterie in vista di domenica prossima, quando al Viviani arriverà il Bisceglie.

Share Button