Calcio. Il Matera torna in campo per la decima giornata, in trasferta a Trapani

di Nanni Veglia – Dopo il turno di riposo previsto in calendario, il Matera torna in campo per la decima giornata nella delicata trasferta di Trapani, in programma domani pomeriggio alle 14.30. La squadra del tecnico Eduardo Imbimbo ha raggiunto la città siciliana già nella tarda serata di giovedì per preparare al meglio un impegno che sulla carta si presenta quasi proibitivo. Tuttavia, il clima in casa biancazzurra è sereno, il pareggio con la Casertana nell’ultima uscita interna ha portato una bella ventata di entusiasmo in un gruppo rigenerato dal punto di vista mentale dopo l’arrivo della nuova proprietà. In tal senso, il tecnico Imbimbo, nel tradizionale incontro con la stampa prima della partenza, ha sottolineato che l’ultima partita debba rappresentare la metamorfosi dare l’impronta giusta alla sua squadra, eliminando quei piccoli errori di lettura che ancora ricorrono nell’arco del match. Ma tuttavia, ha aggiunto l’allenatore, il cambio della società ha evidentemente portato serenità al gruppo, che ora può sentirsi moralmente e professionalmente più forte. C’è poi il discorso penalizzazione, dopo la mazzata del Tribunale Federale Nazionale, che ha inflitto otto punti alla squadra materana, ora piombata in ultima posizione in classifica a meno quattro. La squadra, come ha spiegato Imbimbo, ha reagito con coscienza e consapevolezza di una situazione che prima o poi si sarebbe concretizzata, e quindi non è incappata in alcun contraccolpo psicologico, pronta ad affrontare una bellissima partita e stimolante, in cui ci sarà poco da perdere e molto da mettersi in mostra, al cospetto di un avversario di tutto rispetto. Sulla squadra, sono venti i convocati, con l’esclusione di Triarico ed El Hilali, vittime di problemi muscolari, mentre ci sarà il neo tesserato Pasquale Turi.

Share Button