Serie C. Potenza pareggia con la Paganese

Davanti a circa 3.600 spettatori, ancora un punto alla quinta giornata, la seconda al Viviani, per il Potenza: finale di 1-1 contro la Paganese con vantaggio rossoblu al 46’ di Emerson e dei bianchi campani al 10’ della ripresa con Piana.
Gara vibrante, a tratti nervosa, ricca di occasioni e soprattutto di pali e traverse su opposti i fronti. Svaniti i fumogeni dell’imponente coreografia in Curva Ovest, la prima occasione è ospite al 6’: Cesaretti indirizza la sfera sulla traversa. Al 19’ legno anche per il Potenza con Piccinni. La pressione si sente: Tazza colpisce irregolarmente Pepe davanti le panchine.
Alla mezz’ora, rasoterra ampiamente fuori bersaglio di Genchi, poco dopo passaggio di Dettori – tra i più pericolosi – per Pepe che conclude tra le braccia del portiere Galli.
Ioime si supera al 37’ e dopo l’occasione capitata sulla testa di França, ad un minuto dal riposo arriva il vantaggio con la sassata da fuori di Emerson che rompe il digiuno stagionale dei rossoblu.
Al 10’ pareggio dei bianchi sugli sviluppi da calcio d’angolo: decisivo il colpo di testa di Piana, bravo a ribattere sull’iniziale parata dell’uomo ragno Ioime.
Ragno fa muovere i suoi: França lascia il posto all’esordiente Salvemini e Panico per Giron. Genchi prende il palo ma neanche l’espulsione al 25’ di Diop favorisce la via del gol. Altri cambi non mutano la storia. Neanche i 4 di recupero con gli assalti finali. È posta in palio divisa tra i fischi del pubblico potentino.

Share Button